Agosto a Budapest: consigli e tips + PDF con itinerario gratuito per 4 giorni

Circa un anno fa ero alle prese con la sessione estiva, un concorso e la preparazione del mio primo vero viaggio da persona responsabile: volevo che fosse tutto perfetto e che non perdessi nemmeno un minuto di quella vacanza, cercando di bilanciarla tra un tono culturale e di relax.

Era la prima volta che organizzavo un viaggio da sola, per me e il mio fidanzato, senza che alcun adulto mettesse lo zampino. Ero emozionata e anche impacciata, come tutte le prime volte della vita d’altronde.

Dopo vari messi passati a valutare quale meta valesse la pena di essere raggiunta per prima per questo grande traguardo, Budapest La Parigi Dell’Est sbucò da qualche parte e il conto alla rovescia partì.

Non ricordo quanto tempo ho investito nel cercare quante più info possibili su questa capitale, quante pause studio passate a girovagare su forum e gruppi dedicati all’argomento affinché riuscissi a creare un itinerario che valesse la pena di essere seguito.

Un anno dopo, mi sento in dovere di condividere quello che ho imparato e scoperto con chiunque decida di avventurarsi nella capitale ungherese, una delle più economiche d’Europa.

Ecco quindi alcuni consigli che mi sento di dare alla luce della mia personalissima esperienza su come vivere al meglio una vacanza a Budapest:

  • Cambiare soldi a Budapest

La moneta utilizzata a Budapest è il fiorino ungherese, per questo motivo è necessario cambiare gli euro in fiorini.

A meno che non preferisci pagare tutto con una carta di credito\prepagata, il che risulta possibile data dall’elevata disponibilità dei commercianti (io pagai una spesa di €3 in un supermarket senza problemi). Informati però sulla tassazione di cambio prevista dalla tua banca\posta.

Se scegli la strada dei contanti, ti consiglio di effettuare il cambio direttamente alla destinazione, poiché risulta molto più favorevole rispetto ai tassi di cambio italiani (anche quelli dell’aeroporto).

Potrai farlo presso un ATM presente in strada utilizzandolo come un normale bancomat\postmat.

fiorini ungheresi
Circa €8
  • Acquista un abbonamento per i trasporti

I trasporti di Budapest svolgono un servizio egregio, puntuale ed economico. Per spostarsi da un lato all’altro della capitale, potrai usufruire di tre diversi mezzi di trasposto (metro, pullman e tram), senza contare al servizio di bike sharing o dei tuoi piedi.

La compagnia BKK rilascia abbonamenti di durata fino a 7 giorni che permetto di utilizzare qualsiasi tipo di trasporto pubblico (ad eccezione del pullman aeroporto-città) al costo di €14 (circa 4950 Ft – fiorini).

Il prezzo è davvero conveniente se si considera la qualità di spostamenti in metro che farai!

L’abbonamento è acquistabile sia in aeroporto, sia presso le macchinette automatiche sparse in ogni stazione.

Ps. Risparmia sul taxi e acquista un biglietto da 900 Ft (circa €2.50) dell’airport shuttle per raggiungere la città.

  • Ruba una mappa dall’aeroporto

In realtà non è rubare, verso l’uscita dell’aeroporto (di fianco le porte scorrevoli) troverai degli stand di mappe di Budapest gratuite. Prendine una, o due.

Ti aiuteranno tantissimo a capire quale stazione metro prendere o scendere per raggiungere un determinato luogo d’interesse, dato che le stazioni hanno nomi ungheresi impossibili da leggere.

Saranno molto utili anche per fare un cambio veloce d’itinerario per provare il dolce tradizionale ungherese presso la pasticceria più buona della capitale!

Molnar's Kurtoskalacs
Molnar’s Kurtoskalacs al cioccolato e cocco (ripieni di gelato alla vaniglia)
  • Fai una mini-crociera sul Danubio

Preferibilmente al tramonto, lo spettacolo è impagabile.

Una guida ti racconterà qualcosa in più sui luoghi che avrai probabilmente visitato in giornata, mentre sarai seduto a rilassare le gambe sulle panchine, a godere il rumore del Danubio infranto dalla nave, ammirando il Parlamento illuminato dal tramonto e le luci della città che s’accendono.

Tutto questo per meno di €9 a persona, qui è dove ho acquistato i biglietti.

Ho voglia di tornarci.

crociera sul Danubio
Vista dal battello
  • Compra i biglietti del Parlamento online (ed evita la fila)

L’unico intoppo trovato nel mio itinerario fu dovuto alla tappa al Parlamento: la fila alla biglietteria era immensa, noi avevamo fame e tra l’altro le visite in italiano erano sold-out.

Per questo scegliemmo di rimandarla, acquistando i biglietti online presso il sito ufficiale.

Quando tornammo, ci dirigemmo direttamente alla cassa per stampare i biglietti (se non ricordo male, era sull’estrema destra del bancone bianco) e saltando così la fila.

Dopo dieci minuti eravamo già dentro.

  • Goditi le Terme

Scegli un qualsiasi centro termale dell capitale e programma di spenderci almeno mezza giornata, ne vale assolutamente la pena.

Scegliemmo di goderci qualche ora ai Bagni Gellért a metà del nostro viaggio, ad un prezzo veramente ridicolo (il biglietto costa circa €15 per tutta la giornata) e ancora penso di voler tornare a Budapest solo per fare un tour delle terme.

A parte l’architettura magnifica, i servizi ottimi e gli spazi enormi, sembra di essere in un’altra città appena si mette piede in un bagno termale.

Tutto l’ambiente è inspira relax, ottimo sia per coppie che per famiglie, soprattutto dopo una giornata passata a visitare e macinare kilometri.

Bagni Gellért dal Ponte delle Catene
  • Cammina più che puoi

Nonostante la convenienza dei trasporti e la velocità con cui avvengono gli spostamenti, girare la città a piedi dà all’esperienza un valore aggiunto.

La città è percorribile totalmente a piedi, grazie alla presenza di ampi marciapiedi e sottopassaggi, l’aria è pulita e avrai modo di guardati intorno e ammirare l’architettura possente della capitale ungherese.

Sarà inapprezzabile camminare sui ponti di Budapest e girarsi intorno, sembra che la città può essere racchiusa in un palmo di mano.

Io sul Lago City Park (Városligeti-tó)

Ecco tutti i consigli che più ci tenevo a condividere! Se sei interessato a conoscere meglio la città, soprattutto se hai in programma di visitarla, puoi scaricare gratuitamente l’itinerario PDF (stampabile) che ho condiviso appositamente qui.

L’itinerario si basa su 4 giorni e comprende:
– Mini guida suoi luoghi da visitare
– Info sui trasporti pubblici per ogni spostamento
– Un paio di pomeriggi di relax
– Guida culinaria
– Informazioni di servizio (utili per orientarsi)

Scaricala qui, stampala o salvala su un Drive, ti aiuterà a vivere con serenità un’esperienza bellissima nella capitale ungherese, senza stress inutile!

Per qualsiasi domanda o info aggiuntiva, non esitare a contattarmi tramite email:

Link diretto per scaricare la guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto